Mariah parla di “The Butterfly Returns” e del nuovo album!

Mariah Carey tornerà a Las Vegas per una breve residenza intitolata “The Butterfly Returns“, la pop diva è stata recentemente intervistata da People magazine ed ha parlato del nuovo show definendolo “molto intimo“.

Non è come uno dei miei soliti show pieno di stravaganze, sarà intimo, più come un “Eccoci qui, siamo insieme. Volete che io canti questa canzone stanotte? Probabilmente prenderò delle richieste dal pubblico, la mia band è composta da grandi musicisti e cantanti. A differenza dell’ultimo show, questo non è una raccolta delle number ones, ma conterrà anche brani che magari solo i fans conoscono.

Mariah parla brevemente anche del nuovo album che dovrebbe uscire entro la fine dell’anno, People magazine lo definisce una splendida raccolta di brani upbeat (movimentati / allegri) e ballads.

È davvero bello scrivere e collaborare. Scrivere è la mia parte preferita del processo “, dice. “Molte persone preferiscono esibirsi- non sto dicendo che a me non piace – ma la cosa che preferisco è stare in studio e lavorare su nuovo materiale e riversare il mio cuore in esso

 

 

Mariah rivela “Soffro di disturbo bipolare”

Mariah Carey soffre di un disturbo bipolare. Lo rivela la stessa cantante su People, spiegando di avere deciso di rendere pubblico il suo problema per contribuire a rimuovere lo stigma sulle malattie mentali. L’artista ha raccontato che ha avuto la diagnosi nel 2001, dopo essere stata ricoverata in ospedale per una crisi fisica e mentale.

“Fino a poco tempo fa vivevo nella negazione e nell’isolamento, oltre che nella paura costante che qualcuno portasse alla luce il mio disturbo”, ha detto. “Era un peso troppo pesante da portare e semplicemente non potevo più farlo – ha aggiunto – Ho cercato e ricevuto cure, mi sono circondata di persone positive e sono tornata a fare ciò che amo, scrivere canzoni e fare musica”.

 

Carey ha ammesso di aver trascorso un lunghissimo periodo soffrendo in silenzio, ma ora la svolta: la cantante ha deciso di affrontare il suo disturbo rivelandolo pubblicamente e seguendo una terapia ad hoc.

Pensavo di avere un disturbo del sonno, ma non era semplice insonnia. Lavoravo, lavoravo e lavoravo, ero intrattabile. Alla fine, ho scoperto di avere un problema […] I miei episodi depressivi erano caratterizzati da crolli di energia […] Il disturbo può isolarti totalmente.

La cantante racconta di essersi sentita sola e triste, e “colpevole nel non fare tutto ciò che dovevo per la mia carriera”. Ora, però, Mariah
è in cura e sta assumendo farmaci che funzionano bene. “Non mi fanno sentire troppo stanca o pigra – ha sottolineato – Trovare il giusto equilibrio è la cosa più importante”.

Mariah sta bene, e dopo aver eliminato persone tossiche dalla sua vita è ritornata a fare ciò che è nel suo essere, scrivere musica, registrare in studio avendo sempre con se i piccoli Roc & Roe.